Exhibitions

IkiGai Art Gallery

Nel cuore del romano quartiere africano, a pochi passi dall’elegante e magica cornice di Coppedè, nasce l’IkiGai Art Gallery.

Il nuovo spazio espositivo, curato e diretto da Alessia Ferraro, va a inserirsi in una strada, via Sirte, in cui la sensibilità creativa è già sottolineata dai numerosi studi di artisti e artigiani che la popolano.

Mission della galleria, è quella di avvicinare il pubblico all’arte, strumento educativo, riabilitativo e salvifico. Lo scopo è quello di reagire a una società in cui l’essere umano vive distrattamente, riportandolo a un attento contatto con il mondo che lo circonda e con la propria dimenticata interiorità, attraverso la valorizzazione e promozione della figura dell’artista, in quanto demiurgo di una tale rivoluzione.

In questa piccola cellula d’arte, che nasce con amore e bellezza, ci si auspica di riuscire a fare tutto questo e anche qualcosa di più, sperando che, chiunque varchi le porte dell’IkiGai Art Gallery, trovi un momento di ristoro per l’anima e, una volta usciti, la spinta a ricercare una nuova ragion d’essere, un ikigai.

Next Event

From Facebook

the last two posts

IkiGai Art Gallery
IkiGai Art Gallery
L’audacia sperimentativa di Alessandra Chiesa, vincitrice della Prima Edizione del Premio IkiGai, è la nota distintiva della sua personalità artistica. Il suo percorso nasce dall’autoanalisi e dall’introspezione, da una visione creativa che esterna la sua essenza per renderla visibile al pubblico. È un chiaro esempio di come l’arte giunga a colpire l’emotività dell’osservatore se narra percorsi personali in cui potersi riconoscere. Sopravvissuta è la condizione di chi, dopo essere sceso negli anfratti più profondi della sua anima, è riuscito a risalire e a rinascere, possibilmente con un approccio più saggio alla vita. Come l’elefante, dall’artista soventemente ritratto come totem rappresentativo di un percorso di identificazione con questo animale, portatore di atavica sapienza. L’espressiva matericità del suo sguardo è la chiara manifestazione di chi rinasce dopo la sofferenza, dopo essersi scontrato e incontrato con il proprio ego, in una dura battaglia. È la celebrazione di una vittoria ponderata, attesa in cui l’abbraccio con se stessi è il simbolo del trionfo sul mondo. Dal figurativo all’astratto, dall’uso frizzante del colore all’eleganza del monocromo, Alessandra Chiesa conduce per mano l’occhio dello spettatore in una continua indagine dei materiali, delle forme, della luci e delle ombre. Interessante la creazione di rilievi tattili che lasciano indugiare la percezione fino a voler accarezzare l’opera. La pennellata dinamica, vibrante delinea forme vivaci in cui il colore si concentra e si dissolve nei riverberi della luce che lo colpisce. Il grafismo singhiozzante di chi desidera raccontare tutto se stesso al primo colpo d’occhio. Di chi vuole esistere, perchè ha compreso che è suo diritto occupare uno spazio. Per trovare la propria identità, Alessandra Chiesa, mostra che alcune volte è necessario perfino arrivare a perdersi. La sua arte spinge tutti noi all’identificazione, alla riconoscibilità perchè, alla fine, non siamo tutti Sopravvissuti a qualcosa?

Alessia Ferraro
IkiGai Art Gallery
IkiGai Art Gallery
Ancora aperta l'Open call for Artists "Il Tempo Sospeso"

IkiGai Art Gallery
via sirte 39
Per info
3807772882
alessiaferraroarte@gmail.com